Manutenzione

Lo svolgersi della guerra e i suoi effetti possono anche essere desunti nel tipo di manutenzione richiesta nelle circolari: a partire dal ‘42, si inizia a prestare attenzione alla solidità della struttura dei sotterranei in modo che questi possano reggere gli attacchi aerei; in una circolare del ’44 si leggono lamentele per il mancato oscuramento di una lampadina durante le ore notturne, la quale avrebbe potuto attirare l’attenzione indesiderata di qualche bombardiere; negli ultimi anni della guerra vengono richiesti lavori urgenti di manutenzione per rendere i locali scolastici praticabili. Vengono inoltre richiesti legna o carburante per poter raggiungere una temperatura sopportabile durante gli esami invernali.

anno

circolare

1942

06/10/1942: richiesta di oggetti utili alla vita scolastica, per il laboratorio di fisica.

1944

01/02/1944: il Provveditorato agli Studi chiede di impartire propaganda per far aderire i ragazzi all’ONB.


01/05/1944: lettera in risposta al reclamo dei militari dell’U.N.P.A. contro il liceo” M. Gioia” per aver lasciato accesa una lampadina elettrica durante la notte. Il preside afferma, però, che tutte le lampadine erano state svitate dal personale dell’istituto, nel quale per tre volte erano entrati degli estranei. La custode, inoltre, essendo una donna sola, si rifiuta di aggirarsi nella scuola la sera. La lampadina in questione, inoltre, è stata azzurrata.

Pertanto, si chiede di interrompere l'iter del reclamo.


27/05/1944: infrazione delle norme di oscuramento, dal momento che due finestre verso il cortile e due sulla strada non sono state oscurate.


01/09/1944: la scuola comunica l’assenza di combustibili ad alto valore calorico nella Provincia di Piacenza. Pertanto, si richiede di usare legna e torba.


30/10/1944: vengono richiesti lavori urgenti nei locali del liceo classico: impianto di illuminazione, collocamento di vetri o appropriate sostanze trasparenti, revisione dell’impianto di riscaldamento, imbiancatura di aule.


13/12/1944: viene richiesta della legna per riscaldare il locale durante gli esami per raggiungere una temperatura sopportabile.

1945

25/01/1945: viene richiesto al podestà di Piacenza l'invio alla scuola di legna per il riscaldamento.