Trasferimenti di sede

La sede delle lezioni si sposta in continuazione tra il 1943 e il 1944 a causa dello stanziamento di truppe fasciste e tedesche nei locali scolastici. Le indicazioni al riguardo sono generiche.

anno

circolare

1943

04/12/1943: il comando germanico requisisce la scuola per sistemarvi un ospedale.

1944

05/06/1944: la Provincia chiede quali siano le condizioni dei locali occupati dalle forze armate e di quelli disponibili per lo svolgimento delle lezioni.


10/06/1944: il Liceo “M. Gioia” è stato confiscato dal comando Germanico e le lezioni si stanno svolgendo nel collegio “S. Agostino”, dove, però, le aule sono insufficienti.


18/06/1944: richiesto il decreto di requisizione del sito in via Romagnosi per regolarizzare la posizione sia del Comando sia del Liceo. Servirà anche al Comando per far decretare il contratto di affitto.


24/06/1944: richiesta che le lezioni del liceo si svolgano non più nel collegio S. Agostino, ma nei locali della guardia repubblicana. I locali proposti non sono adeguati per scarsità di aule e assenza di rifugi antiaerei.


16/08/1944: maestre mobilitate per i servizi ausiliari dell’Esercito.


06/10/1944: in seguito alla requisizione dei locali, le lezioni si devono svolgere nello stabile in Via Romagnosi, 33. Necessaria l’approvazione del comitato di protezione antiaerea per il rifugio antiaereo.


18/12/1944: le insegnanti arruolate nel Corpo Ausiliario Femminile devono essere considerate alla stregua di volontari alle armi.